Descrizione del progetto

Guidàti nasce da un’idea di Tommaso Fozzer. Accompagnare chi, per motivi di svago, ricerca di riposo e quiete, interesse nel trascorrere in modo piacevole il proprio tempo libero, desidera essere guidato alla scoperta di un territorio, un percorso naturalistico, un’antica tradizione artigiana, il profumo ed il sapore dei cibi buoni e genuini.

Da qui nasce Guidàti: dal piacere di guidare dentro e fuori il Trentino Alto Adige amici, visitatori, turisti di passaggio o semplicemente curiosi, affamati di bellezza, interessati a conoscere più da vicino le vicende di un borgo, le sue chiese, la sua storia, le tipicità enogastronomiche e artigianali e… molto altro.

Guidàti si rivolge agli ospiti di strutture alberghiere, bed and breakfast, agriturismi i quali, durante o alla fine del proprio soggiorno desiderano essere accompagnati in percorsi cuciti su misura (per durata e contenuto) alla scoperta di un pezzetto di territorio.

Di qui l’idea di articolare attraverso quattro diversi ambiti la proposta di Guidàti. Aree differenti, ma per naturale ragione di cose intrinsecamente interconnesse.

Vieni a scoprirle!

 

 

 

C H I   S I A M O

 

G i u l i a  D a l  Piaz

Dopo la laurea in storia dell’arte a Bologna, nel 2010 faccio rientro nel nido trentino… pur così rinunciando alle piade più buone che abbia mai mangiato (#La tua piadina docet!), ai portici umidi e scivolosi, decido che non posso assolutamente rinunciare alla montagna di domenica!Quindi, fra supplenze conquistate con i denti, tirocini a zonzo fra i castelli del Trentino, divento guida turistica abilitandomi alla professione nel 2012.

La vita è sorprendente! e quindi, da un paio di anni conduco interessanti tour guidati all’interno della più grande centrale idroelettrica del Trentino (non hai letto male), Santa Massenza. Nel frattempo vedo di accontentare le richieste di pullman di turisti venuti da molto lontano, scortandoli su e giù per il Trentino e di tanto in tanto ad adorare i mercatini di Natale (sic!).

Aut2015 060Ed eccoci all’oggi. Tommaso, guarda caso, lo conobbi durante una delle mie visite al castello del Buonconsiglio. Galeotto fu il Clesio, infatti, a distanza di tanto tempo, ci ritroviamo insieme oggi qui a Guidàti per ideare e condurre percorsi di visita rivolti agli amanti del bello e del buono, guidando come noi – Giulia e Tommaso- vorremmo esserlo quando siamo turisti.

 

Buona scoperta!

 

 

 

I r e n e  C o c c o

Irene Cocco è nata a Trento dove ha studiato né molto né poco. Si è Laureata in Lettere e Filosofia con il massimo dei voti e la lode nonostante i numerosi happy hours ai quali attendeva con costanza.  Nel 2004 è stata premiata con una borsa di studio ed è così partita alla volta del mondo.

12778894_10153342156207093_607571069331404114_oIl suo intento era perseguire con devozione il sogno di poter un giorno scrivere per vivere.

Tornata in  Trentino ha capito che invece doveva vivere per scrivere così ha iniziato a lavorare.

Nel 2015 pubblica il suo romanzo d’esordio “Doveva essere per sempre”. Galvanizzata dal successo di questa prova letteraria inizia a collaborare con Guidàti allo scopo di seguire il suo miraggio culturale anche a costo di salire in sella ad una bicicletta.

 

 

T o m m a s o    F o z z e r

TOM ON GUIDATI

 

E’ nato, cresciuto e ha studiato a Venezia, città assediata da turismo variopinto dove ha imparato a comprendere le esigenze di chi la visita e ha potuto offrire servizi dedicati, preferendo dare precedenza a chi la vuole ascoltare piuttosto che a chi la vuole solo vedere.

Visita per la prima volta il Trentino-Alto Adige spinto dall’amore per la regione e dal desiderio di ritrovare i familiari dispersi. Qui si integra e, in veste di operatore volontario per un’organizzazione umanitaria internazionale, viene colpito dalla natura fiduciosa della popolazione rurale del territorio, decide di stabilirvisi e di avviare un’attività commerciale: da allora amministra il popolare mercatino domenicale di animali in via di estinzione. Spende molto impegno nell’istruire famiglie benestanti a simulare indigenza per ottenere contributi pubblici e pass per disabili. Tutti i martedì incontra gli anziani soli per incoraggiarli a stratificare i loro pregiudizi sugli stranieri. Inoltre, dal 2011 è correttore di bozze per ghostwriters e dal 2013 offre consulenze a privati e aziende che intendano emanciparsi dai consulenti. Finalmente nel 2015 la redenzione: trova il tempo per fondare Guidàti.

Scrittore di viaggi freelance con un interesse specifico per gli scavi del tunnel Loppio-Busa, da molti anni invia articoli a riviste del calibro di Travel & Leisure, Globe Trotter e International Gourmet. Non ne è mai stato pubblicato nemmeno uno e un po’ gliene dispiace.

 

Leggi intervista

downloaddownload-1